Riflessi sull'acqua


Indietro

L'autore

Eccomi! Sono Andrea Sartorio, professore di matematica e fisica al liceo scientifico “P. Gobetti” di Torino, classe 1983… Gli allievi e le allieve più volte mi hanno chiesto quali differenze ci sono tra la mia e la loro generazione. Prometto che risponderò, ma prima vi dico qualcosa di me. Fin da piccolo mi sono sempre piaciuti tanto i numeri e le storie. Ho frequentato il liceo scientifico e poi l’università di Fisica. Da sempre ho amato trasmettere le conoscenze che piano piano acquisivo sul mondo naturale, cercando di renderle accessibili e allo stesso tempo approfondite. Mi hanno sempre affascinato tanto il cosmo e la complessità degli organismi viventi. La mia scelta di vita è stata quella di insegnare alle giovani generazioni. Ho imparato con gli anni a riconoscere in ogni adolescente un mondo meraviglioso: vorrei che ciascuno di loro riuscisse ad esprimere il meglio di sé, non tanto come risultati scolastici, ma come espressione della propria persona. Ci provo ogni giorno e qualche volta ci riesco... Ah… la domanda iniziale: penso che le giovani generazioni siano più sensibili ma anche più fragili, più collaborative con il mondo adulto e che abbiano bisogno di essere accompagnate con delicatezza e pazienza; meritano la nostra fiducia, saranno loro a cambiare il mondo!